Cosa postare sui social? Ecco alcune idee che non passano mai di moda

publigital-blog-cosa-pubblicare-sui-social-min.jpg

Interagisci con il pubblico ponendo domande

Impara a conoscere i tuoi follower e dai loro la possibilità di interagire con la tua azienda ponendo delle domande e stimolando la discussione. Le domande possono essere su prodotti o eventi legati alla tua attività, in forma di quiz o su temi di carattere generale.

Le domande che funzionano meglio includono quelle in cui si chiede di esprimere una preferenza ("preferisci A o B"?); di rispondere semplicemente sì o no ("Ti piace questo prodotto?"); quelle in cui si chiede di esprimere un'opinione ("Ti piace il nostro nuovo sito web?"); oppure gli indovinelli ("Apriremo un nuovo negozio questo mese - indovina dove?").

A volte, è sufficiente concludere un post chiedendo "cosa ne pensi?", oppure "sei d'accordo?" per incoraggiare le persone a interagire. Anche le domande più semplici sono in grado di generare buoni livelli di interazione con il nostro pubblico, con il vantaggio aggiuntivo di scoprire qualcosa di più sulle loro preferenze. L'unica condizione è che l'argomento sia interessante e che la risposta richieda poco sforzo.

È anche importante considerare in che punto del nostro post poniamo la domanda; se vogliamo un livello di interazione maggiore sarà importante posizionare la domanda alla fine del post piuttosto che a metà o all'inizio del testo.

Racconta la tua storia e dai spazio alle storie dei tuoi clienti

Ogni azienda ha una storia da raccontare, in forma testuale o (anche meglio) attraverso le immagini.

I social media permettono di raccontare la storia della tua azienda meglio di qualsiasi altro strumento, soprattutto di quanto non facciano i tuoi prodotti o servizi. Per questo motivo è importante che voce e personalità della tua azienda vengano espresse in maniera autentica.

In questo senso, alcuni spunti interessanti per la creazione di contenuti potrebbero nascere da argomenti quali il perché è nata l'azienda, quali traguardi ha raggiunto, quali sono stati i fallimenti e che cosa hanno permesso di imparare, quali sono gli avvenimenti e le persone che la muovono e la ispirano.

In sostanza, mostra ai tuoi clienti quali sono i tuoi pensieri e i tuoi ideali, e diventa così un'azienda con cui è possibile connettersi a livello emozionale, cosa che potrebbe portare maggiore fedeltà e vendite.

Oltre alle storie sulla tua azienda, i tuoi clienti potrebbero divertirsi a raccontare la loro relazione con i tuoi prodotti e servizi, quindi incoraggiali a condividere le esperienze (attraverso testi, immagini e video) così da poter sfruttare un'arma in più nella tua strategia di contenuti.

Questo renderà i tuoi clienti protagonisti, e li incoraggerà a parlare in maniera positiva della tua azienda, aiutando così a costruire una community più forte. Inoltre, servirà anche da social proof, ovvero una conferma per tutti che la tua azienda e i tuoi prodotti o servizi hanno un impatto positivo sulla vita delle persone.

Renditi utile

Parla dei problemi che la tua azienda risolve e condividi le tue conoscenze. Uno dei metodi più efficaci per convincere gli utenti dei social a connettersi è quello di posizionare la tua azienda come autorità nel tuo settore - una fonte di informazioni di cui ci si può fidare e su cui fare affidamento per imparare qualcosa di nuovo e utile.

Per raggiungere questo obiettivo bisogna partire dai problemi che ha il tuo pubblico, e dimostrare in che modo la tua azienda può risolverli. La cosa importante è partire da problemi reali e concreti, e fornire una soluzione.

Per esempio, se la tua azienda vende prodotti per la pulizia di mobili antichi, potresti pubblicare una serie di post che spiegano perché è così importante la pulizia per questo tipo di arredamento e condividere esempi recenti o statistiche di mobili antichi che hanno acquistato valore grazie alle condizioni di mantenimento perfette. Questo ti permetterà di dare consigli sui trattamenti e i prodotti migliori a seconda del tipo di legno.

I contenuti di valore - singoli post o link ad articoli di blog - verranno condivisi, aumentando così il numero di persone che sarai in grado di raggiungere anche senza dover ricorrere alla sponsorizzazione.

Sfrutta notizie di attualità, giorni festivi, eventi speciali 

Se riesci a cavalcare notizie di attualità di cui tutti parlano attraverso i tuoi post social (non solamente per ottenere qualche "mi piace" in più, ma per aggiungere qualcosa di significativo alla discussione), puoi ottenere rilevanza e credibilità. Mostrare ai tuoi fan che sei in prima linea per quel che riguarda i nuovi trend del tuo settore può essere vantaggioso, anche perché l'algoritmo di Facebook funziona in maniera tale che le storie "trending" vengono mostrate più in alto nel news feed, creando maggiore engagement). Utilizza strumenti come Google Alerts per ricevere notizie su nuovi contenuti relativi a temi rilevanti per la tua azienda.

Le festività e le occasioni speciali hanno generato alcuni tra i post più virali della storia sui social media. Natale, Pasqua, Festa della Mamma e via dicendo sono occasioni per cui è facile creare contenuti positivi per tutti.

È sufficiente augurare buone feste, oppure porre una domanda legata alle tradizioni ("panettone o pandoro?") oppure realizzare dei semplicissimi quiz ("quante uova di Pasqua riesci a vedere in questa foto?") o, se il prodotto lo permette, suggerire il modo in cui esso può essere utilizzato in queste particolari occasioni.

Per questo motivo è importante includere nel proprio calendario editoriale tutte le date importanti e preparare in anticipo i contenuti per queste occasioni.

Promuovi i tuoi prodotti e servizi (con la regola 80/20)

Capita a troppe aziende attive sui social di essere troppo, o troppo poco commerciali. È importante trovare un equilibrio che possa funzionare per il tuo pubblico, e incoraggiare la condivisione dei tuoi contenuti, commerciali e non.

È vero che la maggior parte del contenuto postato sui social dovrebbe evitare di essere sfacciatamente promozionale, ma è vero anche che vendere i tuoi prodotti è il motivo per cui la tua azienda è sui social, e i tuoi clienti lo sanno e lo accettano.

Dando per scontato che la relazione tra la tua azienda e i clienti sia positiva, e che il resto del contenuto pubblicato sui social sia utile, divertente o di ispirazione per i follower, pubblicare di tanto in tanto un post promozionale in cui si annuncia il lancio di un nuovo prodotto o servizio, oppure l'inizio di una promozione non guasta, anzi, i tuoi follower potrebbero persino trovare utile l'informazione.

Una semplice formula per bilanciare post promozionali e post non promozionali è usare la tecnica 80/20, già usata da molte grandi aziende. In pratica secondo questa regola bisogna pubblicare l'80% di contenuti non promozionali, e il restante 20% post di carattere promozionale.

publigital-blog-cosa-pubblicare-sui-social-2-min.jpg

Usa immagini e video per aumentare l'engagement

Le immagini sono la forma di contenuto più condivisa sui social, dunque è fondamentale prevedere questo tipo di contenuto nella tua strategia.

Inoltre, esistono benefici concreti nella creazione di post con immagini. La ricerca ha dimostrato che le immagini sono più facilmente associate a impressioni positive rispetto ai post di solo testo, e la pubblicità fatta attraverso questo tipo di contenuto - se fatta bene e in linea con il target - appare naturale all'interno del news feed degli utenti.

Diversi sistemi online permettono oggi la creazione di contenuti visual in maniera semplice e alla portata di tutti. Volendo, è possibile creare in maniera gratuita decine di visual al giorno. Ma è importante tenere presente il proprio messaggio chiave, per non confondere gli utenti.

Altro fattore importante è testare le immagini create per capire quali sono quelle che funzionano meglio, per poi replicare quello che ha generato dei risultati.

Detto dell'importanza delle immagini, non vanno però trascurati i testi di accompagnamento. Spesso infatti è il testo a motivare e spingere all'azione chi vede un'immagine, quindi anche in questo caso la sua importanza è cruciale.

Conclusione

Crediamo sia chiaro che avere una strategia di contenuti è in grado di aiutare qualsiasi azienda a farsi notare e a trovare nuove opportunità attraverso i social media. Oggi non tutte le aziende pianificano questa attività, rischiando di trovarsi, dopo lo slancio iniziale,  con canali social e siti web che appaiono abbandonati. Per evitare che questo avvenga è importante dedicare le giuste risorse alla creazione di contenuti e alla distribuzione, assicurandosi così di restare sui radar dei potenziali clienti e di trovarne di nuovi.

Questi spunti ti permetteranno di mantenere una presenza sui social interessante e costante. Per altri consigli e informazioni utili visita i nostro blog, oppure contattaci.