Come fare SEO per piccoli siti web senza traffico né budget

SEO per piccoli siti senza budget 1-min.JPG

Da dove partire se il tuo sito web non riceve visite? Oggi parliamo di SEO per piccoli siti web senza traffico né budget.

In realtà, molti tralasciano la SEO (ottimizzazione sui motori di ricerca) considerandola una pratica inutile per i piccoli siti web. Tendono a pensare: "Nessuno visita il mio sito, quindi perché perdere tempo a occuparsi della SEO?".

Riflessione comprensibile, ma anche errata.

È la SEO a rendere visibile il tuo sito e, se tralasci questo aspetto, il sito non incrementerà mai la sua visibilità.

Una valida strategia SEO può fare la differenza: ti permette di passare dall'avere letteralmente zero visitatori ad ottenere conversioni (vendite, prenotazioni, contatti, registrazioni, download, ecc.) crescenti.

Prova subito i nostri consigli SEO per piccoli siti web: vedrai che le cose cambieranno.

Meglio la SEO o le inserzioni a pagamento?

SEO per piccoli siti senza budget 2-min.JPG

Prima di indicarti come procedere per impostare una valida strategia SEO, rispondiamo a una domanda molto frequente: un'azienda con un piccolo budget da investire in pubblicità dovrebbe destinarlo alla SEO o alle inserzioni a pagamento?

Premetto che trovo fantastiche le inserzioni a pagamento, specie per via del fatto che molti, ancora, non le distinguono dalle inserzioni organiche. È chiaro però che per piccole aziende con un budget ridotto, la SEO è il metodo di marketing più conveniente. Infatti, a dipendenza del settore in cui operiamo, la spesa per le inserzioni a pagamento può risultare proibitiva.

Le inserzioni possono fruttare dei guadagni a breve termine; ma il rischio che si corre è quello di esaurire in pochi giorni il budget a disposizione, dal momento che è richiesto un impegno costante.

Con la SEO non vedrai balzi immediati nel traffico, almeno all'inizio, ma andrai a costruire delle fondamenta durature. Creando nuovi contenuti per il tuo sito, tratterai vari argomenti e se lo farai nel modo giusto, riuscirai a costruirti un pubblico.

Per questo, si può affermare che la qualità del traffico che deriva dalla SEO è migliore rispetto a quella che si ottiene dagli annunci pay per clic, sempre considerando la prospettiva di un piccolo sito, magari di un'azienda agli inizi del suo percorso.

In conclusione, dovendo scegliere tra SEO e inserzioni a pagamento, conviene optare per la SEO. Per piccoli siti senza traffico né budget è un'ottima soluzione di marketing digitale.

Ora parleremo di come fare SEO su un sito che non riceve ancora visite.

SEO per piccoli siti senza traffico né budget in 5 step

In estrema sintesi, si tratta di:

  1. Creare una strategia per lo sviluppo dei contenuti
  2. Scrivere articoli
  3. Condividerli col pubblico
  4. Coltivare i rapporti con i follower
  5. Ottimizzare il sito per il mobile

Vediamo i 5 step nel dettaglio.

Step 1 - Creare una strategia di contenuti

SEO per piccoli siti senza budget 3-min.JPG

Iniziamo col parlare della strategia dei contenuti: una tecnica SEO lunga da sviluppare... ma che merita di essere utilizzata.

Perché sviluppare una strategia di contenuti

La maggior parte dei piccoli siti esita a creare una strategia dei contenuti, perché pensa che il farlo richieda troppo lavoro. In parte è vero, però non serve inondare di testi il tuo sito.

In internet si trovano già tantissimi contenuti, la verità è che il pubblico cerca risposte autorevoli alle proprie domande.

I blogger famosi non necessariamente hanno pubblicato una grossa mole di contenuti; ma sicuramente hanno dimostrato competenza e autorevolezza nel loro settore.

Se anche tu riuscirai a fornire risposte dettagliate alle domande più impellenti del pubblico, allora ti farai notare.

Anche i numeri lo dimostrano: le aziende che usano il content marketing vedono un tasso di conversione sei volte più alto rispetto ai loro concorrenti che non utilizzano il content marketing.

Ma come si crea una strategia dei contenuti?

Ci sono due passi fondamentali da seguire:

  1. Scegli l'argomento
  2. Scrivi su quell'argomento

La realtà è che è tutto qui. Cerca di identificare i problemi del tuo pubblico e prova a fornire delle risposte. Vedrai che il pubblico inizierà a reagire in modo positivo.

Scegli una nicchia

Inizialmente, i tuoi contenuti dovranno focalizzarsi su una specifica nicchia: su un argomento che rientri nella tua area di competenze.

Possibilmente, non scegliere un tema che ti metta in competizione con i "colossi" del tuo settore. In seguito potrai ampliare il raggio d'azione; ma per iniziare ti conviene partire da un argomento ben definito, in cui tu possa ritagliarti il tuo spazio.

Anche grosse aziende come Apple e Google sono partite facendo qualcosa di estremamente specifico. Con il tempo e con l'esperienza, hanno gradualmente ampliato la loro offerta, primeggiando in diversi settori.

Identifica il punto di intersezione tra ciò che offri e ciò che gli utenti cercano

SEO per piccoli siti senza budget 4-min.JPG

Identificata la tematica da trattare, dovrai creare una sorta di "piano editoriale", scegliendo i titoli dei testi da scrivere.

Per farlo, non fermarti a scrivere qualcosa intorno alle parole chiave tradizionalmente usate nel tuo settore, pensa in prospettiva più ampia.

In sostanza, tieni presente:

  • il prodotto/servizio che offri
  • quello che le persone cercano, i problemi che devono affrontare e che tu potresti risolvere.

Perfetto: l'intersezione tra questi due elementi deve idealmente costituire il nucleo centrale del tuo contenuto.

Seguendo questa strategia, puoi guadagnare l'attenzione delle persone in cerca di prodotti o servizi simili ai tuoi.

Fai una lista di argomenti

Fai una lista di argomenti potenziali sui quali scrivere e focalizzati su alcuni di questi, trattandoli in modo approfondito.

Ad esempio, che cerca un dentista può essere interessato alle cure dentali disponibili, ai prezzi, alla sicurezza,...

Se cerchi in internet la tua tipologia di attività ed il nome della tua città, sarai in grado di vedere elencate le aziende dei tuoi concorrenti. A cosa serve questa ricerca?

Primo: un segreto per ottenere più successo rispetto ai concorrenti è individuare i loro punti deboli; quegli aspetti che danno luogo alle recensioni negative degli utenti. E poi, si tratta di spiegare sul tuo sito come tu sia in grado di risolvere quei problemi.

Secondo: leggere le recensioni degli utenti è molto istruttivo, perché permette di capire quali argomenti siano più a cuore al pubblico.

Ricorda, meglio riesci a identificare domande e esigenze del pubblico, più potrai soddisfare gli utenti con i tuoi contenuti.

Determina le parole chiave

Anche la tradizionale ricerca delle parole chiave è superata. Oggi al cosa più importante è focalizzarsi sugli argomenti di maggiore interesse del pubblico. Chiediti: "Cosa vogliono gli utenti? Cosa cercano? Cosa attira la loro curiosità? Quali problemi cercano di risolvere?" Ovviamente esegui la tradizionale ricerca delle keyword. Ma soprattutto determina a cosa il tuo pubblico è più interessato e comprendi come puoi fornire agli utenti esattamente ciò che essi cercano.

Step 2- Creare i contenuti per il web

SEO per piccoli siti senza budget 5-min.JPG

Una volta che hai individuato gli argomenti da trattare, è tempo di passare alla fase operativa. Si tratta di scrivere degli articoli, meglio se lunghi.

Ormai sono passati i giorni in cui per emergere bastavano brevi articoli di 300 parole l'uno. Oggi, per guadagnare l'attenzione e la fiducia della clientela devi produrre degli articoli lunghi, approfonditi e autorevoli.

Qualità vs. Quantità

La SEO si basa prima di tutto sulla creazione di contenuti. Non importa tanto la loro quantità, ma piuttosto è rilevante la loro qualità.

Assicurati di trattare l'argomento che hai scelto più approfonditamente dei tuoi concorrenti. Ispirati a Wikipedia: sai perché è autorevole? Perché fornisce informazioni dettagliate sui vari argomenti trattati.

Consigli per riuscire

Ed ecco alcuni utili consigli. Prima di tutto, non sovraccaricarti: non occorre che ti dedichi contemporaneamente a fare blogging, email marketing, conferenze online e quant'altro.

Piuttosto, concentra i tuoi sforzi su una cosa alla volta.

Inizia creando il tuo blog: creare una strategia di contenuti è facile ed è anche una delle tecniche di marketing più efficaci ed economiche.

Pianifica in anticipo di postare uno o due articoli a settimana sul tuo blog e fai del tuo meglio per rimanere in linea con quello che ti sei prefissato.

Step 3 - Condividere i contenuti

SEO per piccoli siti senza budget 6-min.JPG

Non scordare di condividere i contenuti che hai pubblicato. Tutti parlano di "content marketing", ma la maggior parte di noi si focalizza più sull'aspetto "content" che sull'aspetto "marketing".

Io invece ti suggerisco di condividere i tuoi contenuti su tutti i social network, partendo da Facebook e Instagram, ma considerando anche altre piattaforme. Anche Linkedin è un posto fantastico per condividere i tuoi contenuti, se la tua clientela è B2B.

In conclusione, ricerca e strategia sono le parti più importanti per fare SEO con successo. Se lanci una campagna SEO in modo frettoloso, finisci per sprecare tantissimo tempo e denaro. Invece, se pensi attentamente alla tua strategia, costruisci delle fondamenta solide.

E queste ti porteranno successo negli anni a venire.

Step 4 - Coltiva i tuoi follower

SEO per piccoli siti senza budget 7-min.JPG

Chi fa promozione rischia di incorrere in un errore molto comune: rifarsi a vecchi modelli di marketing, dove il pubblico aveva un ruolo passivo.

Per decenni, il marketing è stato una sorta di "strata a senso unico", risolvendosi nell'ideazione di enormi campagne pubblicitarie per televisione e giornali. E il pubblico si limitava a guardare gli spot.

Oggi però, il ruolo del pubblico è cambiato e questa metodologia non funziona più. Ora il marketing è qualcosa di interattivo.

I brand coinvolgono i clienti sui social media.

Starai pensando: "E cosa c'entra questo discorso con la SEO?". Ed invece c'è una forte correlazione tra questo aspetto e la SEO.

I principali obiettivi della SEO sono:

  • Portare traffico
  • Generare contatti
  • Costruire autorevolezza

Quindi, se riesci a creare un seguito di follower che si fidano di te, questi obiettivi diventano molto più facili da raggiungere.

Se crei fiducia e contenuti utili, la gente visita spesso il tuo sito, condivide i tuoi contenuti... molti visitatori diventeranno tuoi clienti. E automaticamente il pubblico riterrà che il tuo sito sia autorevole.

Così non dovrai combattere per ottenere l'attenzione del pubblico. Al contrario, il pubblico crescerà sempre di più grazie al rapporto di fiducia con te.

Per questi motivi, costruire un pubblico è qualcosa di cui dovresti occuparti fin dall'avvio della tua attività.

Come costruirsi un seguito di follower da zero

Se riesci ad ottenere un seguito, anche piccolo, aumenti le possibilità di avere successo.

Ma parliamo per un momento di come costruire un pubblico da zero.

Molti siti provano ad ottenere un pubblico prima di sapere chi sia il loro pubblico; altri cercano di soddisfare chiunque. E chi cerca di soddisfare tutti finisce per non soddisfare nessuno.

Quindi, cosa fare?

La risposta sta nell'analisi del tuo pubblico. Devi capire chi è i tuo pubblico e cosa desidera, e puoi misurare questi fattori usando Google Analytics, sempre che tu l'abbia installato sul tuo sito. Nella sezione "Pubblico - demografica - panoramica", puoi dare un'occhiata ai grafici, per ricavare molte informazioni sui tuoi visitatori.

L'analisi del tuo pubblico può essere di enorme aiuto, proprio nell'individuare gli argomenti da trattare.

Trattando gli argomenti di maggiore interesse per il tuo target, riuscirai a condurre visitatori al tuo sito. Non ti resterà poi che coltivare il rapporto con loro, rispondendo alle loro richieste e continuando a fornire contenuti interessanti, di qualità e coinvolgenti.

I lettori ti vedranno come una persona autorevole nel tuo settore. E creandoti un pubblico piccolo, ma che si fida di te, poni il seme per ottenere un pubblico più vasto.

Step 5 - Come ottimizzare il tuo sito per i dispositivi mobili

SEO per piccoli siti senza budget 8-min.JPG

Ottimizzare davvero un sito per i dispositivi mobili richiede vari accorgimenti. Prima di tutto è necessario avere un sito responsive, che si adatta cioè ai diversi dispositivi o schermi su cui viene visualizzato. Ma la sintesi è la perfetta usabilità. Rendi comodo cliccare i link anche con il dito, per navigare senza problemi sul sito.

La misura del polpastrello può essere piuttosto grande (a seconda dell'utente); ed è molto fastidioso quando i tasti e i link sono talmente ravvicinati che finisci per cliccare quello sbagliato.

Sebbene i dispositivi mobili stiano diventando sempre più grandi, è sempre meglio considerare questo aspetto quando si ottimizza un sito per mobile.

Altro consiglio: non usare le finestre di pop-up. Hai presente quelle finestre che si aprono automaticamente? Beh, meglio evitarle. Esistono altri modi per avere l'indirizzo email del visitatore: per esempio delle finestre che si aprono solo su precisa richiesta dell'utente, ovvero quando clicca su un determinato elemento. La finestra di pop-up non deve mai essere un elemento "invadente".

Infine, utilizza uno strumento per testare l'ottimizzazione SEO del tuo sito su mobile.

Ad esempio, prova ad usare lo strumento di ottimizzazione di Varvy: ti permette di vedere se il tuo sito è ottimizzato su mobile e se la velocità di caricamento è adeguata. In più, qui trovi anche un'utile guida all'ottimizzazione.

Conclusioni

Speriamo tu abbia trovato utili i nostri consigli SEO per piccoli siti web. Anche tu puoi beneficiare degli enormi vantaggi della SEO: non è mai troppo presto per iniziare, né troppo tardi per imparare.

La SEO aiuta i siti a crescere, come l'acqua fa con le piante. Continua ad alimentare il tuo sito e le soddisfazioni ti ripagheranno del lavoro svolto.